Design a Circular Future

Costruiamo le Città Circolari del futuro!

Il futuro è circolare

L’Hackathon è stato pensato per far nascere e concretizzare progettualità che favoriscano l’implementazione dell’Economia Circolare nelle città, coinvolgendo studenti, neolaureati e dottorandi in un processo di ridisegno e riprogettazione delle città.

L’evento, che sarà interamente online ed avrà portata nazionale, vuole condurre alla nascita di attività innovative ed imprenditoriali in 8 macro-aree tematiche, all’interno delle quali si sono definite delle challenge, grazie al coinvolgimento di partner industriali per ognuna delle macro-aree tematiche.

×

OPEN CONTENT OVERLAY 1

Partecipa alla trasformazione circolare delle città

L'Hackathon è rivolto a team di studenti, neolaureati e dottorandi di qualsiasi Università Italiana. Cerchiamo candidati creativi, che siano appassionati di economia circolare e che vogliano mettersi in gioco. Maggiori informazioni su requisiti e modalità si possono trovare nel Regolamento. I candidati e i loro team avranno tempo per presentare le loro idee progettuali dal 1° marzo al 7 Aprile.

Challenge Beni di consumo

Salvatore Ferragamo

Nella fase di ripresa post Covid-19 sarà importante per i Brand creare in store esperienze emozionali ed uniche, attraverso lo sviluppo di nuovi concept che integrino la sostenibilità a 360 gradi. Come può la Salvatore Ferragamo rendere maggiormente circolari i propri punti vendita contribuendo così allo sviluppo circolare del territorio e delle città? Dal flusso logistico e la spedizione degli ordini, dalla digitalizzazione di determinati processi all’efficientamento energetico e alla scelta di materiali d’arredo, come ripensare e re-immaginare uno store concept che rispetti il DNA e i valori del marchio e, allo stesso tempo, provochi minor impatto sull’ambiente?

Challenge Cibo

Esselunga

Esselunga vuole garantire qualità e sicurezza al cliente comunicando in modo responsabile e trasparente ai propri clienti tutte le informazioni necessarie per compiere scelte di acquisto e consumo consapevoli (compresa la tracciabilità del prodotto). Per assicurare una comunicazione sempre più chiara, diretta e immediata come può Esselunga rendere disponibili informazioni complete sul prodotto (tra cui: caratteristiche nutrizionali, tracciabilità, descrizione del processo produttivo e consigli su preparazione) mediante un sistema che sfrutti le moderne tecnologie e la digitalizzazione?

Challenge Design

Arup

In Italia nel 2017 si sono generati circa 57 milioni di tonnellate di rifiuti da attività di costruzione e demolizione di edifici ed infrastrutture civili e per poter ridurre questo numero la fase di design risulta essenziale. Come si può sviluppare un progetto in cui si utilizzi l’approccio del Design for Disassembly per gli edifici presenti nel contesto urbano, considerando tutti gli elementi che lo compongono, dalla fase di progettazione, dai materiali che possono caratterizzarlo, alla struttura del progetto, e al lato economico di questo, riflettendo anche sul valore generato durante il funzionamento dello stesso e del fine vita dei materiali, come anche i costi per la costruzione?

Challenge Digital

Cisco

La pandemia che ha già caratterizzato gran parte del 2020 ha portato ad un evidente cambio del paradigma nell’ambito lavorativo, infatti, sempre più persone lavorano da casa causando una drastica diminuzione dell’utilizzo degli uffici. Se molti lavoratori si sono riusciti ad organizzare per lavorare da casa, tanti altri invece no ed è proprio con l’applicazione degli elementi dell’economia circolare che questo problema può diventare un’opportunità. Un esempio è costituito da una rete di spazi di co-working dove chiunque può prenotare una postazione e lavorare ottimizzando così l’uso delle risorse, del real estate o della gestione dei rifiuti. Ci sono però vari ostacoli da superare, come è possibile aumentare l’efficienza degli edifici e degli asset grazie a soluzioni che migliorano e rendono più umana la cyber security e la privacy?

Challenge Edilizia

Mapei

La Direttiva 2008/98/CE prevedeva che nel 2020 si raggiungesse circa il 70% del riciclo dei rifiuti da costruzione e demolizione, questo obiettivo è stato raggiunto, ma le pratiche di riciclo attuali sono per lo più caratterizzate da attività di downcycling (perdita di valore). Gli inerti riciclati, ad esempio, vengono utilizzati solo per riempimenti e sottofondi stradali. Come si potrebbero invece favorire le pratiche di upcycling di questi rifiuti, tenendo in considerazione anche gli imballi dei prodotti da costruzione (sacchi multistrato, secchi di plastica o alluminio per esempio)? Come comunicare inoltre agli stakeholder il possibile riciclo di questi rifiuti e considerare una strategia sostenibile della logistica?

Challenge Energia

Iren

La transizione energetica è un tassello fondamentale per definire un sistema circolare concreto e attualmente vi sono anche nuovi modelli di produzione e consumo dell’energia che incentivino la condivisione di fonti di energia elettrica tra attori diversi, facendo nascere così le Comunità Energetiche. L’iniziativa dei cittadini o degli enti territoriali può risultare ostacolata dalla difficoltà di avere informazioni per valutare l’opportunità di adottare nuove soluzioni tecnologiche, conoscere le alternative e problematiche di tipo autorizzativo. Come si possono superare queste barriere che si presentano di fronte ai cittadini e permettere la nascita di Comunità Energetiche Rinnovabili indirizzate ad un futuro più sostenibile?

Challenge Mobilità

PUNCH Torino

La missione di TO.TEM è di creare un monopattino elettrico- LYNX- che incorpori nel processo produttivo le logiche dell’economia circolare. È necessaria una soluzione che ottimizzi il processo produttivo di LYNX scegliendo materie prime riciclate e riciclabili re-immettibili nel ciclo produttivo. Ma come fare? Partendo dall’analisi del prodotto definire la lista di componenti da cui partire con le logiche di Circular Economy per poi sviluppare una soluzione che sia in grado di tracciare i componenti, recuperarli e reimmetterli nel ciclo produttivo del monopattino e dei suoi fornitori. La soluzione di tracciamento potrà avvalersi dell’app proprietaria del monopattino.

Challenge Waste

A2A

A2A ed A2A Ambiente S.p.A ricerca idee innovative per migliorare sia i processi di raccolta che di trattamento dei rifiuti seguendo due possibili direttrici: definire nuovi modelli e processi per la raccolta del rifiuto, soprattutto quello urbano, cercando di aumentare la customizzazione del servizio ed incidendo positivamente sul tasso di raccolta differenziata, guardando anche alle logiche di gamification che aumentino i benefici del cittadino/end user. O, la seconda direttrice è, definire nuove opportunità per valorizzare il rifiuto raccolto, in particolare quello urbano indifferenziato e quello derivante dalla raccolta differenziata, sia tramite le nuove tecnologie di trattamento sia con l’impiego di processi e soluzioni digitali che consentano il tracciamento ed il mantenimento del valore della materia in tutto il suo ciclo di vita.

Diventa il protagonista del cambiamento

I partecipanti avranno l'opportunità di sviluppare e definire la soluzione del proprio team e di presentarla ad una Giuria di esperti alla fine del secondo giorno. La Giuria analizzerà i progetti e nominerà le squadre vincitrici per ogni challenge. I meritevoli verranno poi premiati dalle aziende promotrici della challenge.

Partecipa

Vuoi partecipare insieme al tuo team e competere nell’Hackathon? Clicca qui.

Iscriviti

Vuoi partecipare solo come spettatore all’evento e ai suoi incontri? Clicca qui.

Costruisci il tuo futuro nell’Economia Circolare

Il team vincitore di ogni challenge otterrà dei premi dalla corporate proponente che vanno dall’opportunità di stage a prodotti selezionati dell’azienda, a corsi di formazione e di accompagnamento dell'idea progettuale. Scopri i dettagli sul Regolamento! Inoltre, tutti i team che accederanno alla fase finale avranno la possibilità di diventare degli associati di Tondo.

Timeline
e Programma

Challenges

Feb 2021

Definizione delle challenge da parte dei partner industriali

Applications

Mar 2021

Finalizzazione delle candidature dei progetti degli studenti

Event

Apr 2021

Affinamento dei progetti selezionati e scelta vincitori

Dal 1° Marzo al 7 Aprile 2021: Apertura delle registrazioni per candidare con il proprio team l’idea progettuale per la challenge selezionata

23-24 Aprile 2021: Evento, affinamento dei progetti selezionati e scelta dei vincitori

Venerdì 23 Aprile 2021

9.30-9.45

Introduzione e Saluti Istituzionali

Carlo Mango Direttore dell’Area Ricerca Scientifica e Tecnologica Fondazione Cariplo

9.45-10.00

Introduzione e Saluti Istituzionali

Guido de Vecchi Executive Managing Director Intesa Sanpaolo Innovation Center

10.00-10.15

Introduzione Hackathon

Francesco Castellano Founder Tondo

10.15-10.30

Challenge sui Beni di Consumo: Salvatore Ferragamo

Veronica Tonini Chief Sustainability, Indirect Purchasing and Strategy Coordinator Salvatore Ferragamo

10.30-10.45

Challenge sul Cibo: Esselunga

Ida Schillaci Head of CSR Office Esselunga

10.45-11.00

Challenge sul Design: Arup

Paolo Cresci Sustainability and Building Services Team Leader Arup

11.00-11.15

Challenge sul Digital: Cisco

Fabio Florio Business Development Manager Cisco

11.15-11.30

Challenge sull’Edilizia: Mapei

Mikaela Decio Corporate Environmental Sustainability Manager Mapei

11.30-11.45

Challenge sull’Energia: Iren

Enrico Pochettino Head of Innovation and Internalisation Gruppo Iren

11.45-12.00

Challenge sulla Mobilità: PUNCH Torino e TO.TEM

Massimiliano Melis Chief Technology Officer Punch Torino e TO.TEM

12.00-12.15

Challenge sul Waste: A2A

Guglielmo Carra Innovation Manager A2A

12.15-12.30

Breve Spiegazione e Q&A su Hackathon

Luigi Riccardo Innovation Manager Intesa Sanpaolo Innovation Center e Francesco Castellano Founder Tondo

12.30-14.00

Pausa

14.00-14.30

Lo stato dell’Economia Circolare in Italia: luci, ombre e prospettive di sviluppo

Professor Davide Chiaroni del Politecnico di Milano

14.30-15.00

Un approccio alla circolarità urbana

Professoressa Ordinaria Simona Tondelli dell’Università di Bologna

15.00-15.30

L’Edilizia nell’era dell’Economia Circolare

Professore Ordinario Riccardo Gulli dell’Università di Bologna

15.30-16.00

Il futuro dell’economia circolare per il cibo

Professor Franco Fassio dell’Università Scienze Gastronomiche di Pollenzo

16.00-16.30

Imprenditorialità Circolare

Professoressa Antonella Zucchella dell’Università degli Studi di Pavia

16.30-17.00

Le biotecnologie “circolari”: nuovi scenari

Professoressa Isabella Pisano dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro

17.00-17.30

L’economia circolare. Dal giro del mondo in barca a vela al riciclo: il nostro contributo per un pianeta più sostenibile

Professoressa Silvia Gross dell’Università degli Studi di Padova

17.30-18.00

L’economia circolare nel Mediterraneo. Ricerche europee per una Città-porto circolare

Professoresse Francesca Pirlone e Ilenia Spadaro dell’Università di Genova

18.00-18.30

Circular Design: una sfida cruciale

Professoressa Laura Badalucco dell’Università Iuav di Venezia

18.30-19.00

Gli insetti e l’economia circolare: nuove opportunità per la valorizzazione dei rifiuti

Professor Gianluca Tettamanti dell’Università degli Studi dell’Insubria

19.00-19.30

Design Thinking for the Circular Economy

Intervento di Shyaam Ramkumar di Tondo

Sabato 24 Aprile 2021

10.00-10.30

Le azioni di Invitalia a supporto dell’Economia Circolare

Massimo Calzoni Coordinatore Sistema Invitalia Startup e Sevizi

10.30-11.00

Dolci scarti: quando il rifiuto diviene risorsa

Professoressa Paola Branduardi dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca

11.00-11.30

L’economia circolare nei modelli di business: sfide e opportunità per le imprese

Assistant Professor Andrea Urbinati di LIUC - Università Cattaneo

11.30-12.00

Esplorazione e sviluppo del potenziale delle risorse naturali: un modello di urbanizzazione circolare a partire dai rifiuti urbani

Assistant Professor Francesco Valentino dell’Università Ca’ Foscari Venezia

12.00-12.30

Analisi dell’offerta formativa e dei relativi obiettivi sull’Economia Circolare in Italia

Professoressa Ilaria Giannoccaro del Politecnico di Bari

12.30-13.00

Sostenibilità, Innovazione ed Economia Circolare

Professor Francesco Quatraro dell’Università di Torino

13.00–13.30

Regole per la Città Circolare

Professoressa e Prorettrice agli Affari Giuridici Michela Passalacqua dell’Università di Pisa

13.30-14.30

Pausa

14.30-16.00

Presentazione pitch

In sessioni parallele e distinte tutte le squadre presenteranno il loro pitch (5 min ciascuno) alla giuria della propria challenge

16.00-16.30

Selezione squadra vincitrice

Le giurie selezioneranno la squadra vincitrice della challenge

16.30-17.30

Proclamazione pubblica delle squadre vincitrici

17.30-18.00

Conclusione e networking

Speakers, Mentors & Organizing Team

Enrico Pochettino
Speaker Head of Innovation and Internalisation, Iren

Paolo Cresci
Speaker Sustainability and Building Services Team Leader, Arup

Mikaela Decio
Speaker Corporate Environmental Sustainability Manager, Mapei

Fabio Florio
Speaker Business Development Manager, Cisco

Massimiliano Melis
Speaker Chief Technology Officer TO.TEM

Massimiano Tellini
Speaker Global Head - Circular Economy in Intesa Sanpaolo Innovation Center

Guglielmo Carra
Speaker Innovation Manager A2A

Alessandro Balboni
Speaker Head of Innovation Business Development in Intesa Sanpaolo Innovation Center

Veronica Tonini
Speaker Chief Sustainaibility, Indirect Purchasing and Strategy Coordinator in Salvatore Ferragamo

Ida Schillaci
Speaker Head of CSR Office, Esselunga

Massimo Calzoni
Speaker Coordinatore Sistema Invitalia Startup e Sevizi

Carlo Mango
Speaker Direttore Area Ricerca Scientifica e Tecnologia di Fondazione Cariplo e Consigliere Delegato di Cariplo Factory

Guido de Vecchi
Speaker Executive Managing Director Intesa Sanpaolo Innovation Center

Francesco Castellano
Speaker e Organizing Team Tondo Founder

Shyaam Ramkumar
Speaker e Organizing Team Circular Innovation Expert in Tondo

Toby Clarence Smith
Mentor Advisor Finance Expert Tondo

Cosimo Palmisano
Mentor Technical Committee of Smart&Start Incentive Program for StartUps, Invitalia

Diva Tommei
Mentor Director of Investments, Enea Tech

Marco Capellini
Mentor CEO MATREC

Stefano Martini
Mentor Head of Circular Economy Lab, Intesa Sanpaolo Innovation Center

Luigi Eugenio Riccardo
Organizing Team Innovation Manager, Circular Economy Lab

Valentina Valente
Organizing Team Innovation Manager, Intesa Sanpaolo Innovation Center

Antonella La Carpia
Mentor Advisor, AI & Media Tondo

Francesco Fumarola
Mentor Digital & Partnership Expert Tondo

Carlo Tursi
Mentor CEO di TIM Ventures

Olivia Nicoletti
Mentor Investment Manager, EUREKA! Venture SGR

Antonella Zucchella
Speaker Professore ordinario all’Università degli Studi di Pavia

Silvia Gross
Speaker Professore ordinario all’Università degli studi di Padova

Franco Fassio
Speaker Systemic Designer, Ricercatore e docente all'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

Gianluca Tettamanti
Speaker Professore ordinario all'Università degli studi dell'Insubria

Isabella Pisano
Speaker Ricercatore all'Università degli studi di Bari Aldo Moro

Laura Badalucco
Speaker Professore associato all'Università IUAV di Venezia

Davide Chiaroni
Speaker Professore ordinario al Politecnico di Milano

Francesca Pirlone
Speaker Professore associato all'Università degli studi di Genova

Ilenia Spadaro
Speaker Ricercatore all'Università degli studi di Genova

Paola Branduardi
Speaker Professoressa Associata dell'Università degli Studi Milano-Bicocca

Francesco Valentino
Speaker Assistant Professor Università Ca' Foscari di Venezia

Andrea Urbinati
Speaker Assistant Professor of Strategy & Business Design, LIUC

Ilaria Giannoccaro
Speaker Professoressa Associata del Politecnico di Bari

Francesco Quatraro
Speaker Professore Ordinario dell’Università di Torino

Simona Tondelli
Speaker Professoressa Ordinaria dell’Università di Bologna

Riccardo Gulli
Speaker Professore Ordinario dell’Università di Bologna

Tutors & Organizing Team

Veronica Bastianini
Tutor Innovation Business Development - Startup and SME, Intesa Sanpaolo Innovation Center

Valeria Leonardi
Tutor Tondo Associate

Simone Bambagioni
Tutor Tondo Associate

Ricieri Vidal Marchi
Tutor e Organizing Team Sustainable Development Associate Tondo

Michele Fiore
Tutor Innovation Specialist -Startup Growth, Intesa Sanpaolo Innovation Center

Maurizio Mondellini
Tutor Innovation Advisor Tondo

Jim MacNeil
Tutor Tondo Associate

Giovanni Bugnotto
Tutor Innovation Manager, Cariplo Factory

Flavio Visone
Tutor Circular Economy Analyst, Intesa Sanpaolo Innovation Center

Fabrizio Guarrasi
Tutor Innovation & Start-up Specialist Tondo

Christopher El Khoury
Tutor Circular Economy Expert, Intesa Sanpaolo Innovation Center

Simona Grande
Tutor Global Shaper e Project co-Lead di Scale 360°

Margherita Barbieri
Tutor Global Shapers Torino e Project Lead di Scale 360°

Antonino Biundo
Tutor Tondo Associate

Abdulla Moustafa
Tutor Tondo Associate

Giovanna Matrone
Tutor Tondo Associate

Tim Austin
Tutor ASP Alumni Association

Mahsa Bohlooli Zamani
Tutor ASP Alumni Association

Arlind Dervishaj
Tutor ASP Alumni Association

Albertomaria Franzoni
Tutor ASP Alumni Association

Letizia Ingaldo
Organizing Team Sustainability Specialist Tondo

Sara Salerno
Organizing Team Circular Economy analyst Tondo

FAQ

Posso registrarmi individualmente?

Si. Tuttavia, le persone che si candidano individualmente saranno svantaggiate nella scelta dei team selezionati per le giornate finali dell’Hackathon. Per cui se volessi partecipare e non avessi un team già formato ti consigliamo di accedere al gruppo Linkedin Hacking the City – Design a Circular Future e cercare altri candidati che come te stanno cercando qualcuno con cui formarne uno.

Chi può partecipare?

L'evento è aperto a studenti di laurea triennale, magistrale, dottorandi, e neo-laureati (12 massimo dalla data di laurea) appartenenti a qualsiasi Università italiana.

Quali piattaforme digitali verranno usate per l’evento?

Le piattaforme che si utilizzeranno sono Cisco Webex e Cisco Webex Meeting.

Posso partecipare anche se non sono un programmatore informatico?

Candidati con tutti i tipi di background possono fare domanda di partecipazione all’evento, l’importante è che siate appassionati di economia circolare e vogliate mettervi in gioco. Team interdisciplinari saranno favoriti durante la selezione.

Come posso fare domanda?

Si può fare domanda tramite il form ufficiale. Maggiori dettagli possono essere trovati nel Regolamento.

Quando ci si può candidare?

Si possono mandare le proprie idee progettuali dal 1° Marzo al 7 Aprile 2021 tramite il form specifico.

In cosa consiste il pitch finale?

Durante questi 2 giorni ogni team avrà l’opportunità di confrontarsi ed essere aiutato da tutor e mentori selezionati per poter migliorare il proprio progetto e pitch finale. Il pitch durerà circa 5 minuti e verrà presentato alla giuria creata specificatamente per la challenge. Questa parte dell’evento si svolgerà il 24 aprile nel pomeriggio.

Quando posso accedere alle challenge?

Sul sito si possono trovare tutte le informazioni necessarie sulle challenge che le varie aziende hanno proposto. Avrete accesso alle challenge e alle loro informazioni per tutta la durata dell’evento.

Posso seguire i webinar che si terranno durante l’evento anche se non sto competendo?

Si. Per accedere è necessario iscriversi qui. La partecipazione è gratuita. Tuttavia, alcuni di questi saranno indirizzati solo ai partecipanti, controlla perciò il programma per essere sicuro di potervi partecipare.

Che succede alla PI della mia idea?

Le soluzioni proposte e sviluppate durante l’Hackathon saranno rilasciate sotto licenza Creative Commons (CC BY-SA) per supportare uno sviluppo collaborativo ulteriore dei progetti. Spetta perciò ai team proponenti definire la profondità tecnica delle informazioni divulgate. Maggiori dettagli possono essere trovati nel Regolamento.

Che livello di profondità deve avere la mia idea?

L’idea da sottomettere per partecipare all’Hackathon deve essere di tipo concettuale. Nello specifico, la valutazione del grado di maturità tecnologica deve rispecchiare un secondo livello di TRL (Technology Readiness Level).

Quali sono le aree di valutazione del progetto?

Sono 4 le aree che guideranno il team di Tondo nella valutazione delle idee, precisamente: Circolarità, Innovazione, Rilevanza e Impatto. Il team, invece, sarà valutato in base a CV dei singoli partecipanti ed eterogeneità del team. In generale, durante l'esaminazione dei progetti l'idea avrà un peso del 70% sulla valutazione mentre il team avrà un peso del 30%. Ulteriori dettagli possono essere trovati nel Regolamento..

Come deve essere presentata l’idea progettuale?

Le domande devono essere presentate attraverso il form dove è necessario caricare il proprio CV, scegliere la challenge alla quale aderire, descrivere il progetto spiegando quali sono le strategie circolari che si vogliono implementare, l'impatto del progetto, perché la soluzione è innovativa, quali sono gli stakeholder che devono essere coinvolti, e quali sono i principali step nell'implementazione del progetto. Infine, è possibile caricare un file pdf di spiega più dettagliata del progetto, una sorta di pitch dell'idea e del progetto.